Siti
Annunci di Lavoro

Turismo e Vacanze a Creta

Guida Turistica di Creta e Utili Consigli

Per le sue dimensioni e per la sue testimonianze storiche, Creta offre un'ampia varietà di luoghi di notevole interesse.

Noto è il palazzo di Cnosso, a soli 5 Km dalla capitale Heraklion; fu costruito sulle rovine di un precedente palazzo distrutto da un terremoto nel 1600 a.C., ma anche esso ebbe vita breve dal momento che, quasi metà secolo dopo, l'esplosione di Santorini pose fine alla civiltà minoica.

Sir Arthur Evans, archeologo, decise di rimediare alla catastrofe riproducendo, in copia, non solo gli edifici, ma anche gli affreschi interni e le decorazioni pittoriche; solo in questo modo i visitatori hanno potuto avere un' idea della magnificenza e dello splendore dei monumenti cretesi.

Se visiterete il palazzo di Cnosso, rivivrete il famoso mito di Minosse, che decise di imprigionare nel labirinto costruito da Dedalo il Minotauro, un mostro con il corpo di uomo e la testa di toro.

Il palazzo di Cnosso, nella sua struttura, è tipico della cultura minoica; esso ebbe la funzione di ospitare la famiglia reale, nobili funzionari e sacerdoti in oltre 1000 stanze.

Si accede al palazzo dal cortile Ovest, poi si prosegue per un lungo corridoio che porta al piano superiore; a Ovest del cortile si trovano il santuario e la sala del trono in cui è possibile ammirare copie di dipinti e affreschi.

La capitale Heraklion o Candia è una città ricca di storia e di tesori archeologici, come quelli visitabili al museo archeologico in Plateia Eleftherias, che custodisce capolavori della civiltà minoica.

Qualche esempio: ceramiche dei palazzi di Crosso e Festo e vasi con deliziose decorazioni nere e rosse, ceramiche di Kamares, con fondo scuro e disegni bianchi e rossi, il noto disco di Festo che presenta geroglifici incisi nell'argilla; poi la Dea dei Serpenti, risalente al 1700, il vaso di Katsambà, un elmo decorato con denti di cinghiale e altro ancora.

La seconda città per dimensioni a Creta è conosciuta con il nome La Canea, seppure il suo vero nome sia Hania; essa è la città più popolata della parte occidentale dell'isola in cui sono presenti vari edifici veneziani e turchi.

Parte delle ville veneziane lungo il porto sono state restaurate e adibite a ristorante. Nel suo centro storico si situano diversi musei quali quello archeologico, il museo navale e il museo del folklore.

Gli amanti dei mercati all'aperto possono fare una visita al mercato pubblico che accoglie negozi, banchi di frutta, verdura, pesce e macelleria.

Creta

Festo, considerata una delle mete più ambite per gli appassionati della civiltà minoica, si colloca nella parte meridionale dell'isola; diventò un vero e proprio centro commerciale verso l'Egitto e le città costiere dell'Asia minore.

In seguito a scavi, si portarono alla luce vestigia palaziali e una notevole mole di materiale in ceramica riconducibile allo stile di Kamares, ed alcune iscrizioni in lineare A.

Sono stati scoperti altresì i resti di un palazzo del XVI secolo a.C.; agli inizi del XX secolo, invece, fu trovato il disco di Festo, un disco di terracotta di circa 16 centimetri. La città venne conquistata dalla rivale Gortyna.

Rethymno è situata sulla costa settentrionale di Creta, meta molto ricercata dai turisti per via del suo aspetto alquanto pittoresco; si innalza su un promontorio ad Ovest del porto e fu costruita tra il 1573 e il 1582.

Tra gli edifici, da citare la cattedrale di San Nicola trasformata in moschea, la fontana Rimonti abbellita da capitelli corinzi, la loggia veneziana del XVI secolo e il museo archeologico ricco di reperti provenienti da scavi archeologici.

Immancabile la visita alle gole di Samaria, una stretta valle dalla lunghezza di 18 Km sulla costa sud-occidentale.

Rappresenta uno dei luoghi più suggestivi, specialmente durante la stagione primaverile, quando esse si ricoprono di fiori.

Il passaggio delle gole è consentito dall'inizio di maggio fino a metà ottobre in base al livello dell'acqua al loro interno.

Malia, una piccola cittadina distante circa 34 Km dalla capitale, si riempie di turisti durante l'estate grazie al suo arenile e alla vicina presenza del palazzo minoico.

Il primo palazzo fu edificato tra il 2000 a.C. e il 1900, ma, distrutto due secoli più tardi, venne ricostruito nel 1650 a.C.

Gli amanti del mare e del sole saranno lieti di calpestare le spiagge di Malia, Elounda, Gouves, Hersonissos, Almyros e Vai.

A Ovest della capitale si trovano le spiagge di Falassarna, Elafonissi e Georgioupolis, mentre a Sud del Mar Libico quella di Frangokastelo.

Navigare Facile